11/09/15

Zainetto asilo

Eccomi qui,dopo un periodo di pausa creativa..dico pausa perchè tra lavoro e famiglia ho dedicato poco tempo alla mia creatività!
Due settimane fa una mia amica mi ha richiesto un zainetto per la sua nipotina da portare a l' asilo nido,mi aveva detto:"Cate mi piacciono i tuoi lavori,non so darti idee e lascio a te le scelte del tessuto,ricamo,ecc..."io ero felicissima per questa occasione,mi è bastato poche ore per pensare e realizzare..risultato?Un successone!!! I complimenti che ho ricevuto da mamme,maestre,ecc.. ho pianto dall'emozione per un giorno intero!!! :D

16/06/15

Gonna su misura a mezza ruota

Impara l’arte della pazienza. La sartoria non è per chi vuole tutto e subito, ma un mestiere fatto di errori, di fare e disfare e rifare ancora una volta.Come vedi, che tu voglia diventare sarta o Modellista, il tuo punto di partenza deve essere soprattutto un immensa passione che ti spinga, a dedicare moltissimo tempo al tuo lavoro. Che ora ha oltre settantanni, continuerò a cucire e a insegnare.
Se la passione c'è, allenerò la fantasia, la curiosità e la pazienza e le porte che voglio si apriranno. by Caterina Latartara (Katia)













                                                                                                       Gonna a mezza ruota su misura cucita e tagliata da me!!

06/06/15

Ricamando sotto l'ombrellone

Amo il mare,sole e ricamare!
Questo è uno dei miei ricami a punto croce che ho realizzato e ..
ora sono pronta per un nuovo progetto da ricamare sotto l'ombrellone!!!
Buone vacanze a tutti!!!

02/06/15

Bomboniere per la Prima Comunione del mio bimbo

Ecco le bomboniere per la Prima Comunione di mio figlio,ho passato un anno a pensare cosa realizzare.Ero molto convinta del fazzoletto con il pizzo intorno,ma ricamato con un fiore...però nella mia mente c'era sempre questo angioletto che mi diceva di farne parte in questo evento,"SI"... mi chiedevo .."ma come?". Piano,piano le mie idee mi accompagnavano ogni giorno nella mia mente,sempre accanto questo angioletto e infine  sono riuscita a crearlo!!! credetemi,il mio cuore spruzzava di gioia!!!

L'angelo custode è un angelo che,secondo la tradizione cristiana,accompagna ogni persona nella vita,aiutandolo nelle difficoltà e guidandolo verso Dio.L'Angeloè invocato con la tradizione preghiera dell'Angelo di Dio.






Un abbraccio,Caterina

11/04/15

Reciclare

Un pomeriggio vedevo il programma Detto Fatto e c'era il tutorial di Marthia Saracino..reciclare piumini che non utilizziamo più e cucirne una borsa.
Affascinata da questa realizzazione ho preso un vecchio piumino che avevo da qualche anno chiuso nell'armadio e...
meravigliata del risultato..ecco la mia borsa,mi piace tantissimo!!!!
un saluto da Caterina Latartara


01/01/15

 Per l'anno nuovo vi auguro di conservare sempre il sorriso sulle labbra anche se a volte è davvero difficile, vi auguro di avere sempre la forza di rialzarvi a tutte le cadute, che possiate apprezzare le cose importanti della vita come l'importanza di avere una famiglia che vi voglia bene e che vi sia sempre vicina e che non vi manchi mai la fiducia di sapere che dietro ogni nube c'è sempre un raggio di sole e dopo ogni temporale un bellissimo arcobaleno. Buon anno !!!
Caterina Latartara

28/12/14

Auguri amici miei, che questo natale ci porti un po’ di gioia, che il cuore possa conservare questa sensazione di pienezza e soddisfazione per lungo tempo

Disegno d'autore,Lizzie Kate
Ricamato da me,Model Stitching Caterina Latartara


22/11/14

Cucito creativo

Questa è la leggenda più affascinante sul girasole...
"Clizia era una giovane ninfa, innamorata persa del Sole, pertanto lo seguiva tutto il giorno mentre lui guidava il suo carro di fuoco per tutto l'arco del cielo. Il sole, dapprima fu lusingato e un pochino intenerito da quella devozione... credette di esserne a sua volta innamorato e decise di sedurla cosa non difficile per lui!
Ma ben presto il Sole si stancò dell'amore di Clizia e le diede, come suol dirsi... il benservito rivolgendo altrove le sue attenzioni.
La povera ninfa pianse ininterrottamente per nove giorni interi. Immobile in mezzo a un campo, osservava il suo amore attraversare il cielo sul suo carro di fuoco.
Così, pian piano, il suo corpo si irrigidì, trasformandosi in uno stelo sottile ma resistente, i suoi piedi si conficcarono nella terra mentre i suoi capelli diventarono una gialla corolla; si era trasformata in un fiore bellissimo color dell'oro... Il girasole...
Ma anche nella sua nuova forma la piccola ninfa innamorata continua tuttora a seguire il suo amore durante il giro nel cielo".
Volete sapere perché amo così tanto i girasoli? Beh, facile.
Il girasole è un fiore vitale, un fiore che sprigiona forza e potenza, un ...fiore dallo stelo forte e robusto... capace di superare anche i due metri di altezza.
Un fiore che si contraddistingue per la sua semplicità disarmante... è lui il fiore che guarda in faccia il sole. Non ha paura, è fiero di sé, ama senza pregiudizi, senza vergogna, con tenacia va avanti anche se non si sente sempre apprezzato. Piange per amore se necessario ma non abbandona il sole, non lo tradisce anche se viene tradito dal sole stesso perché di notte scompare dietro un orizzonte impalpabile.
Il sole non ama quando c'è la nebbia, quando c'è foschia, quando piove, ma il girasole sì. È un fiore dalle origini misteriose, legate a tradizioni millenarie, ma soprattutto è il simbolo della bella stagione e dell'estate: sarà per i suoi colori accesi ed estivi, sarà per la sua misteriosa vocazione a seguire sempre il sole, volgendo magicamente la corolla in una posizione di rispetto e venerazione.
Ora io dico... la persona giusta saprà cosa fare al momento giusto... saprà che le rose, sì, sono belle... romantiche, ma il girasole, il girasole aspetta il momento giusto per mostrare la sua bellezza!  
                                                                                                                            Anonimo
"Autore della storia è anonima presa dal Web,lo specifico per correttezza e rispetto per chi l'ha scritta".

Vi presento la mia creazione realizzata da me con tecnica Cucito creativo , il suo uso e da
porta pane,cioccolatini,ecc.. - Caterina

18/11/14

Punto croce

Origine del punto croce

Il ricamo a punto croce risale a tempi antichissimi, tanto da non sapere con precisione dove e quando abbia avuto origine. Già nell'858 furono trovati, in Asia Centrale, reperti di tale tecnica.
È nel Medioevo però che la tecnica del punto croce comincia la sua vera storia. L'influenza dell'arte bizantina (nella Bisanzio medievale gli abiti delle corti, i paramenti sacerdotali e gli abiti dei facoltosi, erano ricchi di ricami di origine persiana) si estende nell'Europa Meridionale e conquista successivamente il resto del Vecchio Continente, grazie all'impiego di essa nelle vesti ecclesiastiche.
In Europa, tra il X e il XIII secolo il ricamo a punto croce veniva praticato dalle castellane nelle loro lunghe giornate passate ad aspettare i loro uomini partiti per le guerre sante. I disegni, per lo più copiati dai tappeti portati dai crociati dall'Oriente, venivano fatti su tela di lino e ricamati con fili di seta o lana più o meno del colore dello stesso tessuto. Scarso era l'utilizzo del cotone, rarissimo, a quei tempi, e di poche varietà di colori.



15/11/14

Mi presento


Ciao,sono Caterina e tutti mi chiamano Katia...
avevo 13 anni quando ho iniziato a lavorare in fabbrica come sarta,più crescevo e più avevo la passione per questo lavoro così a 26 anni presi la decisione di studiare e diplomarmi da Modellista...vedere realizzare capi su misura mi faceva sentire realizzata a tal punto da scoprire un'altra dote,si dico bene...la dote di creare con le mie idee creative.
Più mi avvicinavo a questo mondo e più mi innamoravo di tutto quello che si realizzava con le mani...ero affascinata vedere mani muoversi mentre passavano l'ago su tele,da sopra a sotto,fino a vedere un dipinto realizzato,il Ricamo!

"Perchè no! " pensai...imparare a ricamare?si lo faccio,è così è stato..giorno dopo giorno,ago dopo ago,fili,tele,ecc.. hanno riempito la mia casa di dipinti realizzati da me,il Punto croce!
Il mio gruppo si chiama Cre/-\tive perchè,inizia la sua prima lettera con la C come Caterina,perchè la mia creatività non ha limiti,dal cucito creativo al punto croce,dal ricamo tradizionale al ricamo alta moda,dalla modellistica al cucito,ecc.. insomma,avete capito..."L'artista è un creatore di cose bellissime". (Oscar Wilde).